.
Annunci online

Ilmioinfinito
Il Blog senza limiti d'idee - Il sogno è sempre
2 giugno 2007
Cerca il fruscio
E' solo un fruscio
a sussurrare piccole parole
che attraversa i corridoii
quasi inudibili lo sai

è vero sembrano non avere senso
ma prova a chiudere gli occhi e vedrai
un piccolo sibilo riuscire a costruire
in quel nero che inizia a sbiadirsi
e scorgere un mondo nato da un fruscio
grande, immenso dove confini non ci sono
vedrai le altre persone sparire
perchè oltre il nero non riescono a vedere
e quel fruscio non sanno ascoltare

tu non arrenderti mai
in quel "è tutto qua"
perchè non hai bisogno della gente per osservare
ma di chi sappia dipingere insieme a te quel nero
che sappia pronunciare parole che solo tu riesci a capire,
imparando ad aggiustarsi il cuore a vicenda
così quando avrai paura,
potrai chiudere gli occhi
e non sarà più il buio a farti compagnia.



permalink | inviato da il 2/6/2007 alle 17:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sentimenti
26 marzo 2007
L'immagine che ho di te
Ho viaggiato nella mia fantasia
ti ho incontrato mille volte e ancora altre
desiderando apparecchiare questi pensieri
su un'enorme tavola vuota
che ci divide

vengono coperti i miei sentimenti
svuotati delle emozioni
vivendo su un fiume senza foce
che in me non trova pace
e se qualcuno comprendesse la tua bellezza
mentre io aspetto qualcosa che so che non arriverà
come farei a dimostrarti che quest'anima sola
in realtà ha un immenso mondo da scoprire
non sceglieresti mai un mendicante d'amore
anche se in realtà lui vorrebbe solo te
e in ogni momento questo dubbio mi assale
che qualsiasi cosa faccia sia quella sbagliare da fare
come un bellissimo lampadario di Murano
sembri legata a me con un sottilissimo filo
che con ogni mia mossa sembra di spezzare

forse amo di più questa agonia
che mi rende naufrago ai confini della pazzia
nonostante i miei pensieri viaggino in senso opposto
la voglia di leggerti l'anima ad ogni costo
è più forte del mio istinto di sopravvivenza
sento i giorni sfuggirmi dalle mani
condannato dalla mia stessa sentenza
mentre in realtà siamo lontani




permalink | inviato da il 26/3/2007 alle 0:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
3 marzo 2007
La finestra sul cortile
Pezzi di universo
dalla mia finestra appaiono
di giorno e di notte
a intermittenza vivono
è una finestra sul cortile
dove si respira un'aria nuova
e la vecchia vita
resta sul fondo di un cassetto
sotto a quello, dove c'è dentro un sogno
che di riflesso compare sul vetro
di questa finestra un pò appanata
dagli affanni che ho dentro me,
come una piccola luce lontana
che cerca di non spegnersi
all'alba di un altro giorno
e non cadere più
non cadere più
nonostante non ci sia più tu
che da questa finestra non riesco a vederti
e nelle notti vieni a trovarmi
per ricordarmi che in realtà non ci sei
facendomi precipitare in questo interminabile limbo



permalink | inviato da il 3/3/2007 alle 4:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
5 gennaio 2007
L'arpa
C'è un arpa dal dolce suono
che nel suo raccontare mi attraversa
ruscelli di spartiti che cadono giù
in fondo ad un fiume di parole
che vanno a formare le nostre storie
dei viaggi interminabili
vissuti a metà

come atomi impazziti
danziamo al suono delle nostre note
di quest'arpa che tenta di non musicarle vuote
per non dover descrivere parentesi senza nome
per non precipitare da questo ritmo perfetto
stonare davanti agli occhi tutti
mostrando errori e difetti
svelando fragilità e paura
nella fatica di dover ricominciare

ma perchè doversi preoccupare
di chi si vanta della propria melodia
di chi vive su un nastro registrato
facendo finta di suonare.



permalink | inviato da il 5/1/2007 alle 4:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
20 dicembre 2006
Pensando a te
Scampoli di vita
arrampicati su una parete senza uscita
irraggiungibili momenti
che non sembrano presenti
se non nella remota fantasia
della realtà dolce eutanasia
portano a te questi sogni erranti
in un mondo senza mani fatto di guanti
a metà strada tra ragione e sentimenti
scivolano in direzione dei venti
si perdono negli oscuri meandri del silenzio
nutrendosi di fiori d'assenzio
se potessero raggiungerti
se potessero sfiorarti
stare al tuo fianco e respirare la tua essenza
il mondo potrebbe ridursi ad una stanza
senza aver bisogno di scaffali di bugie
resterebbero nude verità, le tue, le mie.



permalink | inviato da il 20/12/2006 alle 16:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
5 dicembre 2006
L'amore non lo sa
Ti ho chiesto solo di regalarmi un pò del tuo tempo
di mischiare un pò della nostra anima,
perchè c'è sempre un "chissà"
nella vita di ognuno di noi,
e questo l'amore non lo sa
non fa del "perchè" la sua religione
non cerca in ogni cosa una ragione
no l'amore non lo sa
eppure tu hai preferito ignorarmi
hai preso le mie emozioni
e l'hai fatte scivolare ai piedi di un burrone
senza spiegazioni senza l'obbligo di bugie o verità
ti sei nascosta dietro a uno scudo di silenzio,
lasciandomi annegare nelle mie stesse parole
quelle che avevo fatto nascere per te,
e l'amore non lo sa, e non vuole chiedersi perchè
come un bambino si arrabbia con me
perchè non ho mantenuto le promesse
perchè è stanco di nascondersi
e non saprebbe cosa farsene delle ragioni della verità
lui testardo riesce a vedere solo la sua favola
e non l'abisso che lo circonda
per questo l'amore non lo sa...



permalink | inviato da il 5/12/2006 alle 17:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
15 ottobre 2006
Ho perso...
Ho perso il mio sorriso
nello specchio dei miei giorni passati
fermandomi e facendo rewind l'ho ritrovati
erano custoditi nello scrigno dei tuoi ricordi...
ma ora che non ci sei più... che non ci sei più...
ho perso la bellezza del tempo
che sembrava stringersi per farci sfiorare
ho perso l'aria che ora non ho voglia di respirare
restare immobile e dentro di me continuare a guardare
ma c'è solo quello che non ho che non si riesce a fermare
Ho perso il giorno e la notte in un solo momento
ho perso tutto in un soffio di vento
avrei voluto farti leggere i miei occhi almeno una volta
ma restano un libro chiuso in fondo al mare
dove le emozioni non riescono a galleggiare
e tutto in un vortice di lacrime affonda
in questo oceano di nostalgia
che vive ogni giorno solo per te



permalink | inviato da il 15/10/2006 alle 21:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
2 settembre 2006
Soltanto il rumore del mare...
E' un oceano di fantasie
con scintille di libertà
che il sole riflette
ed evaporano le ipocrisie
Il vento che soffia
trasporta la salsedine
sulle ferite che mi hai lasciato
che tendo di nascondere
nelle acqua più profonde
quelle che nessuno va ad esplorare
perchè non si riescono ad ascoltare...
è soltanto il rumore del mare
diranno gli altri...
non ti preoccupare...
e vedrai le loro impronte
mangiate dalle onde
fino a quando li dimenticherai
e come tutti quelli che hanno lasciato la tua riva
porteranno con sè un pezzeto di mare
senza lasciare nulla a chi li ha fatti innamorare
soltanto il silenzio
si accorgerà
delle mie parole...
e per la gente
sarà soltanto il rumore del mare...



permalink | inviato da il 2/9/2006 alle 4:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
23 agosto 2006
Trovare la strada giusta?
Forse se la strada dell'altra gente fosse quella del cuore, beh avrei la certezza prima o poi di trovarla, mi fermo spesso ad ascoltarmi, spesso non mi piace quello che ho da dirmi, altre volte invece semplicemente lo scrivo e riempio un blog di inutili parole, a volte mi spiace riempirlo della mia tristezza, anche perchè la gente preferisce leggere un blog che fa ridere, tutti vogliono l'allegria e fanno finta sempre che vada tutto bene... nessuno nasce triste, non esistono persone tristi, ma persone che hanno fatto soffrire qualcuno... ma a nessuno frega della causa, resti una persona triste e ti allontanano perchè rischieresti di smascherare la loro falsa felicità... la gente è solo una fragile sfoglia di apparenze a cui tengono più di loro stessi...



permalink | inviato da il 23/8/2006 alle 2:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sentimenti
31 luglio 2006
Vagare
Annegare, affogare
lasciarsi andare
cadere giù
sempre più
come una foglia
in balia del vento
non so dove vado
non so perchè
in testa solo il tuo ricordo
mi fa sentire abbandonato
da quello in cui credevo,
ingenuamente
come un gabbiano
intrappolato sulla spiaggia
dai rifiuti che lo circondano...
Non riesco a cambiare strada
hanno un'unica direzione
sono su una ferrovia
senza stazione
su un treno
di un solo vagone...



permalink | inviato da il 31/7/2006 alle 15:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Sono una barca che va anche in assenza di vento
come faccio non so
aspetto l'onda che parte aspetto un soffio un momento
dove andare non so
ma sono fatto così
io sono un uomo che sa che c'è chi ha poco e chi ha tanto
ora dimmi perché
son sempre qui che ci penso a volte giuro ci piango
tu dimmi perché
ho sempre bisogno
di cercare risposte se non ho verità
cane che annusa l'aria e poi corre via
e annusa il sentiero, quest'ansia infinita
sono una barca nel vento
in pazzo che ama la vita, e tutto vuole avere
il pane insieme ai sogni, il male insieme al bene
per sempre dentro a un viaggio io
io so che non posso stare fermo qui

io sono fatto così

Perché se a volte mi fermo sento una vela che sbatte
un tamburo che va
sopra deserti di ghiaccio io sento un cuore che batte
un tamburo che va
è questo che voglio infondo
che in tutto il mondo ci sia un po' di energia
potrei aver bisogno di respirare la mia
io che non riesco a dormire se non so che c'è chi
da un'altra parte è già in piedi,
un pazzo che ama la vita, e tutto vuol capire
le scritte sopra i muri, i libri da finire
per sempre in questo viaggi io
io che non so trovare un posto qui
io sono fatto così
…sempre in cerca di altri mari
motore senza pace
io so che il mare non è tutto qui…
io sono fatto così
senza nessuna risposta
senza una verità
aspetto un colpo di vento
una barca che va
io sono fatto così
fatto così.



IL CANNOCCHIALE