Blog: http://Ilmioinfinito.ilcannocchiale.it

Domani



Vorrei dedicarti queste parole
per farti uscire dalla soglia,
ammetto che è difficile per me
caricare le paure sulle spalle
e riuscire a guardarti sereno,
spero che mi capirai quando sarò in silenzio
imbarazzato, confuso e pensieroso,
sicuramente prima o poi mi giudicherai
ma se puoi fallo domani, domani.
Lasciami ancora passeggiare su questa corda
con la speranza di non finire giù,
magari sono un pò lento ad arrivare
ed è molto più facile rivolgere gli sguardi
a chi, senza fatica, riesce a raggiungerti,
ma a volte può valere anche la pena aspettare domani
domani, saremo già un pò più vicini
ci potremo ascoltare meglio domani.
Impaziente già ti stai per alzare
e la mia corda inizia a tremare
mi aggrappo forte e resto fermo lì
non ce la farei a reggere ad una caduta,
ma hai già scelto di andare via,
per scrupolo aspetti cinque minuti
mentre io immobile continuo ad arrancare
già so che dovrò ricominciare da capo
domani, quello che ho fatto fino ad ora non conterà
e per te le mie ferite saranno debolezza
domani, sarà ancora più difficile domani.

Pubblicato il 18/11/2008 alle 0.49 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web